Daniel Negreanu e le WSOP: “Non credo si giocheranno quest’estate”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

I giocatori di poker sono chiaramente scossi dalla quarantena alla quale sono sottoposti. Il Coronavirus continua a essere severo, a espandersi e soprattutto a indurre i Governi a prendere delle misure severe. Ne ha voluto parlare anche Daniel Negreanu, uno dei giocatori più rappresentativi anche fuori dai tavoli.

Il giocatore canadese non ha mai negato un pensiero o un ragionamento su qualsiasi situazione in giro per il mondo. Il caos provocato dalla diffusione del Coronavirus non lo ha lasciato del tutto indifferente. Anche se, come rivela ai colleghi di Pokernews.com, la sua quarantena non procede poi così male.

Onestamente la quarantena procede bene per me e Amanda da quando siamo entrambi a casa – ha dichiarato Daniel – . Non è cambiato più di tanto per noi, l’unica cosa che ci manca è andare a vedere le partite di hockey. Diciamo che la nostra quarantena è iniziata un po’ di tempo prima“.

Daniel Negreanu e le WSOP 2020

Daniel Negreanu ha parlato anche di quello che è un rinvio ormai prossimo a essere annunciato. Stiamo parlando delle WSOP 2020, che in linea del tutto teorica dovrebbero partire tra due mesi esatti. Ne ha parlato questa settimana anche Seth Palansky, senza però sbilanciarsi più di tanto.

Secondo il giocatore canadese, che ha sfiorato lo scorso anno il titolo di Player of the Year, quest’anno non si giocherà. A suo parere, sono troppi i segnali che inducono a credere che l’edizione numero 51 non prenderà il via. E ha reso noto il suo parere sempre nel corso dell’intervista.

Non credo che ci saranno le WSOP durante la prossima estate – ha detto Negreanu a tal proposito – . Magari potrebbero giocarsi in autunno, anche se sarei sorpreso se per allora tutto sarà finito. Non c’è molto da fare per riuscire a proteggere i partecipanti a un torneo di poker dalla diffusione di un virus“.

Daniel Negreanu prosegue: “La gente non vede l’ora di tornare alla vita di sempre. Al tempo stesso, stiamo vedendo un vero e proprio boom nel poker online. La gente sta più tempo a casa, chi è abituato a giocare tanto live si ritrova a giocare online e con una certa costanza“.

Dunque arriva un parere contrario alla regolare disputa delle World Series of Poker secondo calendario. In base alle dichiarazioni rilasciate da Palansky, i prossimi giorni saranno decisivi per prendere una decisione. Ma se il parere dei giocatori conta, quello di Negreanu difficilmente verrà ignorato.

Share.

About Author

Leave A Reply