WSOP Super Circuit Series, si parte tra quattro giorni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Le WSOP 2020, come sappiamo, non potranno disputarsi al Rio Casino di Las Vegas quest’anno. O comunque non si potranno giocare nel loro periodo abituale, con il via alla 51esima edizione prevista tra quattro settimane esatte. Tuttavia, l’organizzazione delle World Series non vuole restare ferma, come aveva annunciato nel comunciato che, purtroppo, tutti ci attendevamo.

E così, in attesa che venga stabilita una data per il recupero di gran parte della schedule prevista per quest’estate, è il poker online a muovere tutto. Le World Series of Poker non potevano restare indifferenti di fronte a tutto questo, tanto che stanno per iniziare quelle che sono state ribattezzate le WSOP Super Circuit Series.

Si giocherà sui tavoli di GG Poker, nuova piattaforma che sta scalando le gerarchie, come si vede dalle ultime attività (ad esempio la sponsorship con Boris Becker). Si giocherà dal 3 al 31 maggio prossimi. Naturalmente non sarà la stessa schedule che era prevista a partire dal prossimo 26 maggio ai tavoli del Rio, ma ci si potrà comunque divertire.

WSOP online, e l’Italia?

I numeri di queste WSOP Super Circuit Online Series sono a dir poco invitanti. Si giocheranno diciotto eventi che metteranno in palio gli anelli, tipici per l’appunto dei Circuit che si giocano in diverse parti degli Stati Uniti e del resto del mondo tutto l’anno. Come si può intuire, non si tratta di un sostituto delle World Series of Poker in programma quest’estate.

Anche perchè, come si è letto nel comunicato diffuso una decina di giorni fa, in quel caso si opterà per una nuova series. Una nuova organizzazione che potrà essere giocato in ogni parte del mondo, con l’ausilio di “partner” internazionali, scelti dai vertici delle WSOP. E come si può ben immaginare, GG Poker non è ancora accessibile nel nostro Paese.

In ogni caso, tornando alle WSOP Super Circuit Online Series, ci sono degli aspetti da tenere in grande considerazione. Come il Main Event che prevede un buy-in da 1.000 dollari a fronte di un montepremi garantito da ben cinque milioni. O come l’High Roller Championship da 25.000 dollari di buy-in per un montepremi che sale addirittura a dieci milioni.

Ma ci sarà, così come accade nelle World Series ogni anno, ci sarà spazio per fare beneficenza. C’è infatti in programma un evento Covid Charity Event, dal buy-in simbolico di 1.111 dollari, sulla scia del Little One for One Drop. 111 dollari per ogni buy-in verranno destinati alla Task Force del Nevada contro il Coronavirus, il montepremi garantito è di un milione di dolari.

Share.

About Author

Leave A Reply