Il disastro alle Bahamas risparmia la casa del PCA

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

La notizia che nelle ultime ore ha fatto il giro del mondo ha preoccupato tutti. Ovviamente stiamo parlando di Dorian, uragano di categoria 5 che ha spazzato via buona parte delle isole caraibiche. Inevitabilmente, questo fenomeno naturale clamoroso è transitato anche dalle Bahamas, facendo correre più di un brivido.

Proprio queste isole sono state quelle maggiormente coinvolte dal passaggio di Dorian, con migliaia di persone in grandi difficoltà. Tuttavia, gli appassionati di poker possono stare tranquilli, visto che l’Atlantis Resort non ha subìto danni. La casa della PokerStars Caribbean Adventure, dunque, si può considerare lontana dai guai almeno sul piano strutturale.

Ovviamente si tratta di una notizia che fa venire un sollievo solo passeggero, se pensiamo a tutti i danni provocati da Dorian. Il Baha Mar, complesso turistico sull’isola di New Providence in cui troviamo l’Atlantis Resort, è stato risparmiato dal forte uragano. Di contro, altre due isole hanno invece riportato danni piuttosto gravi.

I territori in questione sono il Great Abaco e Grand Bahama, altre due isole particolarmente attraenti per gli amanti del gambling. Queste terre, infatti, ospitano rispettivamente il Grand Lucayan Resort e il Casino on Grand Bahama. In particolare è stato il primo tra questi due a riportare danni ingenti, tra cui il ferimento di oltre 400 tra ospiti e dipendenti.

Le buone notizie in arrivo dall’Atlantis Resort, dunque, non scongiurano la disputa dell’edizione 2020 del PCA. Dunque, l’evento che aprirà le danze nel nuovo anno pokeristico non è messo in dubbio dal disastro causato da Dorian. La speranza è che, anche grazie a questo importante torneo, possa tornare il sorriso e la gioia nelle Bahamas.


20-23 Settembre, PERLA Resort & Entertainment

L’unico evento dell’anno PCL – Poker Champions League da €100.000 GTD. Scopri di più cliccando il banner qui sotto o seguendo questo link

Share.

About Author

Leave A Reply