TOP OF THE WEEK – Trionfo Iocco alle ISOP, WSOP in formato High Roller

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Se ne è andata una nuova settimana con il poker che ha portato a galla vecchie e nuove storie. Tornei disputati, giocatori che si sono messi in risalto ed episodi clamorosi. Il tutto svolto e avvenuto negli ultimi sette giorni e raccontato qui nella Top Of the Week.

Anche questa settimana non sono mancate le curiosità attorno al mondo del poker. Tra queste il trionfo di Andrea Iocco al Main Event ISOP Championship di gennaio, il fatto che Mike Postle sembra aver deciso di consegnarsi alle autorità e di andare a processo. Ma anche la folta presenza di tornei High Roller nella schedule delle prossime World Series of Poker.

IOCCO TRIONFA

Andrea Iocco porta a casa il Main Event nella quarta tappa della stagione ISOP Championship. Il giocatore nativo di Chieti è riuscito ad avere la meglio in heads up su Luigi Corrado. È stata una tappa fantastica, quattro giorni in cui il grande poker è tornato al casinò Perla di Nova Gorica.

Inoltre sono stati premiati anche i Campioni d’Inverno, ovvero coloro i quali hanno concluso in testa alle rispettive classifiche le prime tre tappe della stagione. Ovviamente ora l’attenzione è rivolta al prosieguo dell’annata, con il prossimo evento in programma dal 21 al 24 febbraio sempre a Nova Gorica.

POSTLE, FINE DELLA CORSA

Alla fine è successo ciò che sembrava non poter accadere, almeno in breve tempo. Mike Postle ha deciso di farsi trovare dal suo legale, che lo invitava a presentarsi in tribunale. E così, dopo sette tentativi andati a vuoto, ecco che il giocatore americano ha accolto il suo avvocato e ha ricevuto la notifica.

Ora, dunque, le tante accuse piovute sulla testa di Postle potranno tramutarsi in motivo di confronto in aula. Sono in particolare cinque i capi di accusa mossi nei confronti del giocatore, autore di una partita sospettamente perfetta alla Stones Gambling Hall di Sacramento.

HIGH ROLLER TIME

Le WSOP hanno deciso di aprire alle tante richieste e alle novità che il mondo del poker propone. Così, dopo la netta inversione di tendenza in merito al caso “re-entry”, ecco che arriva un’altra grande novità. Una vera e propria invasione di tornei High Roller, per i giocatori un po’ più “benestanti”.

Ce ne saranno ben nove lungo tutta la schedule della nuova edizione delle World Series of Poker. Tanta attenzione da parte dei giocatori più forti del mondo, che di certo non si lasceranno sfuggire l’opportunità di unire la caccia al braccialetto con l’inseguimento di un ricco montepremi.

SORRE SI RACCONTA

È tornato ai tavoli del casinò Perla di Nova Gorica e ha subito portato a casa un torneo. Andrea Sorrentino non si smentisce mai e dimostra di apprezzare particolarmente l’aria che si respira alle ISOP. Così, dopo una battaglia durata quasi nove ore, ha conquistato il primo posto nel Super KO.

Il giocatore azzurro, già presente con l’Italian Poker Team a Las Vegas, si è raccontato a PokerFactor. E nel corso dell’intervista ci ha svelato quali sono i suoi programmi, per il prosieguo di una stagione iniziata col freno a mano tirato. Del resto, “Puppa” è diventato ancora papà…

GALFOND PARTE MALE

Chiudiamo con un aggiornamento del primo heads up della Phil Galfond Challenge. Per il momento, Venividi1993 è in vantaggio nei confronti del giocatore americano, che ha organizzato questa serie di sfide. Vedremo come andranno i prossimi testa a testa.

Share.

About Author

Leave A Reply