Poker News of the Week – Las Vegas riparte senza poker, i programmi di Barcellona

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Torna la rubrica Poker News of the Week, che racchiude le notizie più importanti della settimana appena trascorsa. Uno degli aggiornamenti più importanti è quello che riguarda Las Vegas, dove i casinò sulla Strip potrebbero riaprire, ma senza i tavoli da poker.

News anche da Barcellona, dove si sta pianificando un 2021 pieno di eventi (compresi quello che salteranno quest’anno). E poi c’è il solito appuntamento con la Phil Galfond Challenge, dove non sono mancate le botte da orbi con ActionFreak.

NIENTE POKER A VEGAS

Anche in un periodo così critico, come quello legato all’emergenza Coronavirus, è impensabile che a Las Vegas si rimanga con le mani in mano. Ricorderete anche l’appello fatto dal sindaco della città del Nevada, in cui si chiedeva una riapertura più rapida possibile. E sembra che questo appello sia stato ascoltato, considerando gli ultimi avvenimenti.

Il primo weekend di giugno, infatti, potrebbe coincidere con la riapertura dei casinò a Vegas. Per il momento è esclusa la possibilità di giocare a poker, mentre tutti gli altri giochi sarebbero disponibili. Blackjack con un massimo di 4 giocatori per tavolo, roulette anch’essa con limitazioni e slot che verrebbero sanificate non appena un giocatore le lascia.

BARCELLONA, CHE 2021!

Se il 2020 è stato forse l’anno più nero per il poker live, il 2021 sarà senza dubbio l’anno del rilancio e della rinascita. Troppi eventi sono stati rinviati o cancellati a causa dell’emergenza Covid. E una delle città europee che ne ha risentito di più è senza dubbio Barcellona.

Ma il capoluogo catalano ha deciso di fare le cose in grande in vista del prossimo anno. Così è arrivato l’annuncio relativo al rinvio al 2021 dei due eventi più importanti previsti al casinò di Barcellona. Stiamo parlando del PSPC, giunto alla sua seconda edizione in terra spagnola, e della tappa dello European Poker Tour. Non si esclude una disputa dei due tornei uno dietro l’altro.

GALFOND E ACTIONFREAK SI SCANNANO!

E continua a tenere banco anche il secondo heads up della Phil Galfond Challenge che oppone l’organizzatore dell’evento ad ActionFreak. Ci eravamo lasciati con una situazione di vantaggio per Galfond, ma un po’ più risicato rispetto alle prime sessioni, in cui il rappresentante di Run It Once aveva sfiorato anche il mezzo milione di profit.

Ma la scorsa settimana è successo letteralmente di tutto. Quattro sessioni in cui Phil e ActionFreak se le sono date di santa ragione. Le prime due sessioni della settimana avevano visto il padrone di casa portare a casa altri 350mila euro di profit in poco più di 24 ore, ma non si è fatta attendere la replica del suo rivale: due sessioni rispettivamente da 168 e 180mila euro di profit, con in mezzo la replica di Galfond.

A poco meno di mille mani dalla conclusione, Phil è in vantaggio per circa 238mila euro. Vedremo come andranno le ultime giocate.

IL RITORNO DI MERCIER

Chiudiamo con un ritorno più che gradito sulla scena del poker internazionale. Anche se, per il momento, possiamo parlare solo di poker online, stiamo parlando di Jason Mercier, uno dei giocatori più amati dal pubblico e più vincenti dello scorso decennio.

Il player americano è tornato a far sentire la propria voce sul palcoscenico del World Poker Tour online. È andato a lui, infatti, l’High Roller Pot Limit Omaha da 10.300 dollari di buy-in. Mercier ha messo in fila una serie di grandi giocatori, tra cui Viktor Blom che si è piazzato in terza posizione. A lui sono andati i 279mila dollari riservati alla prima moneta.

Share.

About Author

Leave A Reply