Isop season 2015-2016 – Massimo De Mauri guida 10 gladiatori!

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

NOVA GORICA (PKF News) – Sono serviti esattamente 13 livelli e quasi 13 ore di gioco per costruire il tavolo finale di questo main event della tappa 9 targata ISOP. Alle 14:00 si sono seduti in sala ben 92 player, ognuno con le sue speranze, ognuno con i suoi timori ma tutti con lo stesso obbiettivo: il primo posto!
A guardare tutti dall’alto allo shuffle up & deal è Diego Caserio che vanta ben 345800 gettoni. Tra i “notables” troviamo anche Francesco Napoli, Dragan Zaric, Andrea Iocco e Roby Musu, tutti nella top15 del count.

La piccola rappresentanza di quote rosa perde quasi subito una delle protagoniste: è Simona Tradii a lasciare la compagnia proprio nel primo livello vittima di uno sfortunato incrocio di carte con Luigi Pettinicchio. I fuochi d’artificio però non sono ancora scoppiati e non tardano a dare lo spettacolo che tutti aspettano. Poco dopo infatti è il momento di Francesco Zollo. La sua eliminazione infatti è tanto rocambolesca quanto amara. La decisione di giocarsi il main event in progetto di colore viene dapprima premiata al turn e poi beffata da un quarto diamante al river. L’azione non manca e i capovolgimenti di fronte si susseguono repentini. I giocatori di valore emergono sempre più e i nomi più blasonati iniziano ad attestarsi nella parte altissima del chipcount.
Giuseppe Tedeschi scala la classifica grazie ad un coin flip importante contro Antonio Della Rovere ma ad attestarsi in testa dopo 3 livelli è Andrea Iocco con 560K, seguito a poche posizioni di distanza da un bravo, e oggi fortunato, Dragan Zaric. Anche Marco Tortora non si fa attendere e sfodera una fantastica scala colore contro la quale nulla può Valentina Serra che alza bandiera bianca.

Mentre il Main Event scorre liscio, ha inizio anche il torneo 6-Max che vede ai nastri di partenza ben 37 players. Gioco veloce e tasso tecnico di sicuro livello non tradiscono le attese. L’azione non manca, i protagonisti si divertono e fanno divertire. Alla fine la spunterà Dario De Toffoli in testa a testa contro Andrea Colatriani mentre Ciro Esposito chiude il podio in 3° posizione.

Ma torniamo al main event che sta vivendo forse la fase più concitata. Dopo una meritata pausa per la cena i 28 superstiti si ritrovano più che mai agguerriti e in poco più di due livelli siamo al “bubble time”. Nessuno vuole la medaglia di legno e l’azione latita. 18 a premio e 20 leoni ancora ai tavoli che non mollano e non hanno la minima intenzione di tirare i remi in barca. Alla fine è Maurizio Lubelli a cedere in 20° posizione seguito nella mano successiva da Davor Bojovic che si cuce così addosso il ruolo di “bubble man” di giornata.

Tutti a premio ma nessuno soddisfatto, il sogno del tavolo finale sta diventando realtà ed uscire proprio ora lascerebbe a dir poco l’amaro in bocca. I bui però si fanno sempre più pressanti e molti dei protagonisti sono costretti a cedere. Danno forfait nell’ordine Niccolò Bacci (18°), Adrian Lovin (17°), Diego Caserio (16°) e Alessandro Ladisa (15°). Negli ultimi 3 livelli il gioco rallenta e a 10 minuti dalla fine del 24° l’uscita di Fabio Longhini da il via libera alla composizione del Final Table!

Seat 1 SPINUCCI ALBERTO 1160000

Seat 2 TRAVAGLINI ALEX 1105000 
Seat 3 CUZZUCOLI DOMENICO 525000 
Seat 4 FAVARETTO MARTINO 1500000 
Seat 5 RUOCCO GIUSEPPE 1400000 
Seat 6 NAPOLI FRANCESCO 1750000 
Seat 7 SCHLATTE GÜNTER 655000 
Seat 8 FICARRA SIMONE 1365000 
Seat 9 DE MAURI MASSIMO 2215000 
Seat 10 CASILIO ANTONELLO 825000


25-28 Ottobre, PERLA Resort & Entertainment

Secondo evento del campionato ISOP Championship 2019-2020, con le classifiche Player Of the Year per volare a Las Vegas con la maglia azzurra dell’Italian Poker Team. Scopri di più cliccando il banner qui sotto o seguendo questo link

Share.

About Author

Leave A Reply