WSOP 2019 – Mueller beffa Sammartino nell’HORSE, braccialetto per Cazayous

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LAS VEGAS (PKF News) – Alle WSOP 2019 c’è spazio per il grande rammarico di Dario Sammartino, che chiude l’evento 29 al terzo posto dopo aver dominato a lungo. Braccialetto al polso anche per Thomas Cazayous nell’evento 30.


Event #29 – $10,000 HORSE

Dario Sammartino chiude al terzo posto dopo aver sognato a lungo la possibilità di conquistare il suo primo braccialetto alle WSOP. Ma alla fine, a gioire è Greg Mueller, il canadese che a sua volta conquista il secondo titolo a Las Vegas.

Condotta praticamente perfetta anche nel Final Table per “MadGenius”, il quale viene letteralmente prosciugato di chip da Mueller e dal colombiano Ospina durante le sessioni di Stud e Razz, quando i giocatori rimasti in corsa erano per l’appunto 3.

Fino a quel momento Sammartino era il netto chipleader, con 6 milioni di chip contro i 4 milioni messi insieme dai suoi rivali. Uno double up dopo l’altro, Mueller e Ospina riuscivano a sovrastare Dario, fino a giocarsi l’heads up che ha sorriso al giocatore canadese. Per l’azzurro la timida consolazione di un premio da 184.854 dollari.

Event #30: $1,000 Pot-Limit Omaha

Con l’eliminazione di Gregory Donatelli in sesta posizione, si è deciso di chiudere il Day 3 dell’evento 30, che per l’appunto vede ancora cinque giocatori in corsa per il braccialetto.

Netta leadership per Luis Zedan, che ha imbustato oltre 15 milioni di chip, mentre la somma dei gettoni in dote agli altri quattro giocatori raggiunge circa i 14 milioni.

A cercare di dare battaglia a Zedan nel Final Table ci penseranno Thida Lin, Ryan Robinson, Ryan Goindoo e Sam Razavi. Chi vince, oltre al braccialetto, porta a casa 236.673 dollari.

Event #31: $3,000 No-Limit Hold’em 6-Handed

A portare a casa il titolo nell’evento 31 è stato Thomas Cazayous. Il giocatore britannico ha letteralmente iniziato a volare nelle fasi finali del tavolo finale, superando di slancio Nicholas Howard e portando a casa il braccialetto e una prima moneta da 414.766 dollari.

Terza posizione per Upeshka De Silva, che così come Sammartino nell’evento 29 non è riuscito a sfruttare la netta leadership all’inizio della giornata finale.

Event #32 – Seniors No-Limit Hold’em

Si conclude il Day 2 dell’evento riservato ai giocatori che hanno dalla propria parte, senza dubbio, l’esperienza…

I 1.786 giocatori che avevano iniziato a giocare questa notte si sono ridotti a quota 252. Howard Mas comanda il chipcount essendo l’unico ad aver superato la quota dei 2 milioni di chip. Alle sue spalle Anthony Martin e il redivivo Victor Ramdin.

Per quanto riguarda gli italiani, Alfonso Amendola e Daniele Vesco non sono riusciti a piazzare la bandierina.

Event #33 – $1,500 Limit 2-7 Lowball Triple Draw

Day 2 particolarmente movimentato anche per gli specialisti del Triple Draw, i quali hanno concluso la giornata con 17 giocatori ancora in corsa sui 467 iscritti.

In testa al chipcount troviamo Hahn Tran che guida con 457.000 davanti a Jared Bleznick e a Frankie O’Dell, che hanno imbustato rispettivamente 449.000 e 436.000 chip.

Niente da fare per Marco Traniello, il quale ha vissuto un grande Day 2 ma ha dovuto fermarsi al 19° posto.

Event #34 – $1,000 Double Stack No-Limit Hold’em

Grande affluenza nell’evento numero 34 delle WSOP 2019, che ha radunato migliaia di giocatori. Erano ben 2.944 i giocatori iscritti, e tra questi sono 1.170 i superstiti in vista del Day 2. Il montepremi, in vista dei prossimi Day 1, è già milionario.

Alla fine del Day 1A, Sunny Chattha comanda il chipcount con 478.000 chip. alle sue spalle troviamo Arianna Son – letteralmente scatenata – e Gabriel Sack, che hanno imbustato rispettivamente 424.000 e 416.500 chip.

Event #35 – $10,000 Dealers Choice 6-Handed

Torna con l’evento Championship da 10.000 dollari la specialità che consente al giocatore sul bottone di scegliere la variante, mano dopo mano.

Grande parata di stelle in un Day 1 che si è concluso con Jeff Lisandro in testa al chipcount con 349.700 chip. Secondo è Shaun Deeb davanti a Philipp Hui.

115 i giocatori e 44 quelli ancora in corsa. Tra questi anche il nostro Max Pescatori.

Consulta il MEDAGLIERE AZZURRO alle WSOP 2019 per scoprire chi è stato l’italiano più bravo in quel di Las Vegas!

Share.

About Author

Leave A Reply