WSOP 2019 – Eli Elezra mette la quarta, nuove chance azzurre nell’Omaha Deepstack e nel Marathon

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

LAS VEGAS (PKF News) – Un solo braccialetto assegnato nella giornata appena trascorsa alle WSOP 2019. Il buon vecchio Eli Elezra vince il titolo nell’evento #20. 34 giocatori in corsa al Millionaire Maker, nuove chances azzurre Pot-Limit Omaha Deepstack e nel Marathon.


Event #19 – Millionaire Maker – $1,500 No-Limit Hold’em

Si chiude anche il Day 3 del Millionaire Maker, l’evento che al momento genera la maggiore curiosità. E sono ancora 34 i giocatori ancora in corsa per il braccialetto.

Li guida Josh Reichard, il quale continua a cullare il sogno di ottenere anche la prima moneta da 1.344.930 dollari. Alle sue spalle nel chipcount troviamo Andrew Hinrichsen e Cory Albertson, ben lontani però dal chipleader.

Tutti eliminati gli italiani in corsa. Il migliore è stato Virgilio Di Cicco che ha chiuso all’114° posto, davanti a Mario Perati (156°), Augusto Cavazzini (236°) e Alfonso Amendola (284°).

Event #20 – $1,500 Seven-Card Stud

Alla fine, quella vecchia volpe di Eli Elezra ce l’ha fatta. Una vittoria quasi annunciata a giudicare dallo stack con cui aveva iniziato il Final Table!

Quarto braccialetto alle WSOP per Mr. Vegas, il quale ha sconfitto in heads up Anthony Zinno – il suo unico vero rivale – e ha portato a casa anche 93.766 dollari di prima moneta.

Terza posizione per Valentin Vornicu.

Event #22 – $1,000 Double Stack No-Limit Hold’em

Siamo ormai giunti alla fasi finali dell’evento in modalità Double Stack, con ancora 11 giocatori in corsa per portare a casa l’ambito braccialetto.

Guida il chipcount Jorden Fox, il quale ripartirà domani da quota 26.150.000 chip, alle sue spalle Jeffrey Smith e Scott Vener, i quali hanno imbustato rispettivamente 21.775.000 e 17.600.000 chip.

Il miglior italiano in questo evento è stato Luigi Curcio, che ha chiuso al 66° posto, poco oltre troviamo Gianluca Petrone (68°). A premio anche Pierluigi Scattarelli, Luca Golfieri e Denis Conte.

luigi-curcio

Luigi Curcio

 

Event #23 – $1,500 Eight Game Mix

Day 2 particolarmente attivo all’evento Eight Game Mix, che porta al Day 3 solo 28 giocatori distribuiti su quattro tavoli.

A guidare il chipcount dei giocatori ancora in corsa per il braccialetto c’è Alexander Livingston con 587.000 chip, alle sue spalle troviamo Chris Vitch e il brasiliano Murilo Figueredo, quest’ultimo ancora a caccia di un titolo.

Niente da fare per Max Pescatori, uscito di scena alle prime battute del Day 2. Per il “Pirata”, però, c’è la soddisfazione della prima bandierina alle WSOP 2019.

Max Pescatori

 

Event #24 – $600 WSOP.com ONLINE Pot-Limit Omaha 6-Handed

È Josh “loofa” Pollock il vincitore del secondo evento delle WSOP 2019 totalmente disputato online. Poco meno di 140mila dollari vinti dal giocatore residente a Las Vegas, che porta a casa anche il braccialetto.

Seconda posizione e premio da 85.560 dollari per Jason “TheBigGift” Gooch, mentre in terza posizione ha chiuso Jared “Jebronlames1” Bleznick. Come già detto ieri, quinta posizione per Phil Galfond, un po’ più indietro Jason Somerville.

Event #25 – $600 Pot-Limit Omaha Deepstack

Buona partecipazione per l’evento in modalità Pot Limit Omaha ma con uno stack più profondo rispetto al solito, con 2.577 giocatori che si sono iscritti.

Alla fine del Day 1 si contano 215 giocatori ancora in corsa, con Corey Wright che guida il chipcount con 1.726.000 chip a sua disposizione. Lo seguono Robert Valden e Ryan Bambrick, rispettivamente a quota 1.275.000 e 1.159.000 chip.

Giuseppe Maggisano è l’unico italiano ancora in corsa per il braccialetto, mentre Michael Taberelli e Daniele Vesco sono stati eliminati ma sono comunque andati a premio.

Event #26 – $2,620 No-Limit Hold’em Marathon

Sono invece 941 i giocatori che si sono iscritti all’evento 26 di queste WSOP 2019, con un montepremi complessivo che supera i 2 milioni e 200mila dollari.

Al termine del Day 1 troviamo 466 giocatori ancora a caccia del titolo, con Peter Hong che comanda con 179.000 chip. Seconda posizione per Christopher Godrey e terza per Scott Menard che seguono a una incollatura di ritardo.

Raffaele Sorrentino chiude un ottimo Day 1 al 35° posto, guidando il plotone italiano che è composto anche da Fiodor Martino, Fulvio Di Meo, Michele Guerrini, Augusto Cavazzini e Davide Suriano.

Davide Suriano

 

Event #27 – $1,500 Seven-Card Stud Hi/Lo 8 or Better

460 giocatori iscritti e 195 ancora in corsa per il braccialetto in uno degli eventi più tecnici tra quelli presenti nel calendario delle WSOP 2019.

Dave Alfa guida il chipcount al termine del day 1 con 87.900 chip. Andrew Kelsall è al secondo posto ma occhio a una Barbara Enright particolamente “on fire” dall’alto della sua terza posizione.

Nessun italiano in corsa per questo titolo, ma occhio a volti decisamente noti come quello dello storico telecronista WSOP Norman Chad, assestato in decima posizione.

Consulta il MEDAGLIERE AZZURRO alle WSOP 2019 per scoprire chi è stato l’italiano più bravo in quel di Las Vegas!

Share.

About Author

Leave A Reply