WSOP 2018 – Tony Miles chipleader a 3 left al Main Event, Mustacchione in corsa all’High Roller $50.000!

/ 400
tony miles wsop 2018 world series of poker final table main event 3 left chipleader

LAS VEGAS (PKF News) – Manca un giorno. Un solo giorno e avremo il nome del nuovo Campione del mondo. Il Final Table Main Event WSOP passa da 6 a 3 giocatori, che domani giocheranno per il braccialetto più importante dell’anno.


Event #65: $10,000 No-Limit Hold’em MAIN EVENT – World Championship

Sorriso sornione e sguardo furbetto, una specie di Chris Pratt del poker che ha fatto breccia nel cuore degli spettatori. La sua tifoseria è la più affiatata, e la maggior parte delle persone da giorni lo dà per favorito come vincitore, e per il momento, essendo chipleader a 3 left, non sta deludendo le aspettative.

La 10ª e ultima giornata del Main Event delle World Series Of Poker 2018 ripartirà infatti con Tony Miles al comando del chipcount dei tre giocatori rimasti, che combatteranno fra poche ore fino alla nomina del nuovo Campione.

Con 238.900.000 Miles ripartirà con 149bb, seguito da John Cynn con 128.700.000 (80bb) e fanalino di coda Michael Dyer 26,200,000, 16bb.

Dopo soli pochi minuti il promo ad abbandonare il campo è Aram Zobian, che, fanalino di coda nel count, pusha 17.350.000 con 8♦6♦. Chiama con A♥8♣ Michael Dyer che chiama da BB. Q♦K♣2♥ 7♥ 10♥ è il board che non regala miracoli e condanna Zobian all’uscita per $1.800.000.

Poi è il turno del Campione 2009 che manca la doppietta che avrebbe fatto la storia uscendo in quinta posizione per $2.250.000. L’ultima mano lo vede pushare con 10♥10♠ e Tony Miles in un tank-call con A♥K♣. K♠ al flop e il coinflip si sposta verso Miles.

Dura a lungo invece la fase 4 left, che arriva alla conclusione con l’uscita di Nicholas Manion ($2.825.000) contro John Cynn. A♠10♦ per lo short, K♣K♠ per Cynn e board liscio che concretizza la chiusura della giornata.

Chipcount:
Tony Miles – 238,900,000
John Cynn – 128,700,000
Michael Dyer – 26,200,000

Payout:
1° – 8.800.000$
2° – 5.000.000$
3° – 3.750.000$

Event #74: BB Antes $10,000 NL Hold’em 6-Handed Championship

17 i giocatori che si sono dati appuntamento al Day 3 di questo evento Championship. Mano dopo mano, livello dopo livello, è Shaun Deeb a stringersi al polso il quarto braccialetto della sua carriera, rimontando in un Heads-Up che lo vedeva svantaggiato alla partenza contro Paul Volpe, runnerup.

Event #75: $1,500 The Closer NL Hold’em – $1 Million Guarantee

947 entries al secondo flight del The Closer da $1.000.000 garantiti. 96 i giocatori che passano al Day 2 e tra questi due azzurri, Muhamet Perati con 137.000 e Sergio Grosso 30.000. ITM per Silvio Crisari che esce 121° per $2.321.

Jeffrey Tanouye è il chipleader incontrastato con 601.000 chips, e tra i volti noti possiamo segnalare David “ODB” Baker (206.000), Kelly Minkin (71.000) e Martin Jacobson (62.000). A premio anche Phil Hellmuth

Event #76: $3,000 H.O.R.S.E.

All’ultimo evento non-Texas Hold’Em 20 giocatori passano al Day 3 finale. Brian Hastings domina il chipcount con 667.000 gettoni.

Poca gloria azzurra in questo evento, nel quale Max Pescatori e Walter Treccarichi sono arrivati al Day 2. Il pirata rimanda ancora il quinto braccialetto in carriera, uscendo prima dello scoppio della bolla, mentre Cesarino Treccarichi chiude 49° per 4.462$.

Event #77: $50,000 NL Hold’em High Roller

128 giocatori versano $50.000 di iscrizione per partecipare all’High Roller finale. Più che giocatori dovremmo parlare di professionisti, data la -ovvia- qualità del field. Durante la giornata il field si riduce a 31, e solo 20 andranno ITM sperando nella prima moneta da $1.650.773.

È Matthias Eibinger il chipleader con 2.120.000, tallonato da Jake Schindler. Sono tanti i nomi di spicco che troviamo nel chipcount, come Daniel Negreanu, Ike Haxton, Nick Petrangelo, Igor Kurganov, Benjamin Pollack, Scott Seiver, e molti altri.

Ancora in pista il “nostro” Mustapha Kanit perfettamente in mezzo al count, 16°, con 920.000 gettoni. Diversa fortuna ha avuto l’altro azzurro solito competere a questi livelli, Dario Sammartino, che esce nelle prime fasi del torneo.

mustapha kanit high roller wsop world series of poker 2018mustapha kanit high roller wsop world series of poker 2018

Lascia un commento

Related Posts