WSOP 2018 – Palumbo e Buonocore al Day 5 del Main Event, due braccialetti assegnati

/ 97

LAS VEGAS (PKF News) – Day 4 del Main Event che porta Rocco Palumbo e Andrea Buonocore a proseguire nel viaggio, lasciando indietro altri 8 italiani ITM, tra cui Mustapha Kanit, Alessandro Borsa e Walter Treccarichi. Due braccialetti assegnati agli eventi #66 e #67, mentre proseguono il $3.000 PLO 6-max e il Little One for One Drop. 


Event #65: $10,000 No-Limit Hold’em MAIN EVENT – World Championship Day 4

Partivano in 1.182 all’inizio della giornata, e 10 rounders italiani erano lì, pronti a difendere la maglia azzurra.

Il destino non è stato dei più rosei, avendo perduto in giornata Butteroni, Rocci, D’Agostino, Treccarichi, uno sfortunato Iodice e un ancor più sfortunato Alessandro Borsa, che perde 700.000 gettoni in una mano Q-Q contro K-K, dove il suo set di Q al flop viene distrutto da una scala al turn dell’avversario.

Perdiamo poi anche Dario Delpiano e il numero 1 dell’Italian All Time Money List Mustapha Kanit.

357° – Mustapha Kanit 33.305$
369° – Dario Delpiano 33.305$
383° – Alessandro Borsa 33.305$
418° – Marco Iodice 29.625$
584° – Walter Treccarichi 23.940$
807° – Fabrizio D’Agostino 18.340$
986° – Andrea Rocci 15.920$
1133° – Federico Butteroni 15.000$

Non solo notizie negative però! A fine giornata ad imbustare le chips per il Day 5 troviamo Andrea Buonocore e Rocco Palumbo, entrambi con uno stack abbastanza solido (816.000 Andrewbull, 889.000 RoccoGe).

Passano Benjamin Pollack, Shaun Deeb, Chris Moorman, Antonio Esfandiari, Ivan Luca e Joe Cada, mentre escono nel corso della giornata Liv Boeree, Phil Ivey, Davidi Kitai e molti altri nomi conosciuti. Barry Hutter ripartirà chipleader dei 310 left con 5.597.000 chips.

Event #66: $1,500 No-Limit Hold’em

Il chipleader alla partenza di ieri ha alla fine conquistato il torneo, mettendo in riga gli altri 5 finalisti in quasi 7 ore di gioco.

Complimenti quindi a Longsheng Tan per il braccialetto conquistato in Heads-Up contro Jenny Levine.

Event #67: $1,500 Pot-Limit Omaha Bounty

All’evento Pot Limit Omaha Bounty erano rimasti 10 finalisti che si sono ritrovati questa mattina nelle sale del Rio per giocare fino all’assegnazione del braccialetto.

È Anderson Ireland a vincere il primo braccialetto per $141,161, relegando al secondo posto Matt O’Donnel. Una curiosità sul vincitore: questo è il primo risultato mai registrato su qualsiasi database di poker live! Niente male cominciare così!

Event #68: The Little One for One Drop – $1,000 +111 No-Limit Hold’em

1.268 le entries registrate nel Day 1B del torneo di beneficenza Little One for One Drop, che destinerà i $111 di ogni giocatore all’associazione One Drop.

255 i giocatori che invece passano il turno, comandati da John Sataoen con 166,200. Molto bene anche Chris Ferguson con 111.300, mentre porta il tricolore al Day 2 Potito Martire con 35.000. 

Event #69: $3,000 Pot-Limit Omaha 6-Handed

901 giocatori per un montepremi da $2,432,700 al 69° evento di queste World Series Of Poker, prima moneta da $475,033, oltre a -ovviamente- l’ambito braccialetto.

In prima posizione nel count Jarred Solomon con 286,000, al secondo posto della lista invece il pro tedesco Dominik Nitsche con 220.000. Alcuni altri pro passati al Day 2: Daniel Negreanu, Anthony Zinno, Erik Seidel, Chance Kornuth e Connor Drinan.

Il tricolore è presente nel chipcount con il 125° posto di Pasquale Vinci, 48.100 chips. 136 giocatori andranno a premio domani, vedremo se il nostro portacolori ce la farà!

Lascia un commento

Related Posts