WSOP 2018 – Joe Cada, Mic Manion, Artem Metalidi. Chi sono i finalisti del Main Event WSOP

/ 102

LAS VEGAS – Il Main Event dell World Series Of Poker 2018 è arrivato al tavolo finale, che si giocherà fra pochi minuti sui tavoli televisivi installati nella sala Amazon del Rio di Las Vegas. 


Ognuno dei 9 finalisti ha già conquistato un premio minimo di $1.000.000, e il primo conquisterà, oltre alla gloria del braccialetto, una prima moneta da ben $8.800.000.

Il prizepool totale, il secondo più importante della storia, ammonta a $74.015.600, e si è venuto a formare grazie ai 7.874 buy in staccati alle casse del Rio da giocatori di 88 differenti paesi.

Andiamo a conoscere un po’ i nove finalisti di questo Final Table che si rivelerà, come ogni anno, senza dubbio emozionante.

Nic Manion – 112,775,000 – Seat 5

Il 35enne del Michigan non ha un grandissimo palmares live, anzi tutt’altro: prima di questo risultato ha fatto solo un ITM alle WSOP per $5,769, e ha un totale di vittorie registrate di $16,739. Adesso quel numero è destinato a moltiplicarsi di almeno 62 volte…

Nicolas Manion

Michael Dyer – 109,175,000 – Seat 7

È stato il chipleader per la maggior parte del Day 7. Michael Dyer, 32enne Texano, è il secondo in chips al Final Table. Dyer ha quasi $100.000 in vittorie, i lsuo miglior risultato è un ottavo posto in un $2.000 No-Limit Hold’em delle WSOP per $65,905. Anche per lui ci sarà un bel salto nel grafico!

Michael Dyer

Tony Miles – 42,750,000 – Seat 4

Tony Miles è un poker pro di 32 anni nato in Utah e residente in Florida. Miles non ha mai ottenuto risultati alle WSOP prima del Colossus  di quest’anno dove ha chiuso in 438a posizione, per poi fare ITM al Millionaire Maker 442º, e ovviamente al Main Event. Il suo miglior risultato per ora è un 3° posto a un WPT per $18.000, ma ci basterà aspettare qualche giorno per notare una certa differenza. Nel tempo libero questo “adrenaline junkie” ama il wakeboarding, lo snowboard, arrampicare, e altre attività simili.

Tony Miles

John Cynn – 37,075,000 – Seat 2

Due anni fa John Cynn ha fatto una deep run al Main Event, uscendo in bolla dell’unofficial Final Table, 11° per $650.000. È stata la sua più grande impresa pokeristica prima d’ora. Adesso il 33enne dell’Illinois potrà riscattare quell’uscita così vicina al sogno di ogni giocatore al mondo.

John Cynn

Alex Lynskey – 25,925,000 – Seat 3

Dopo la vittoria di Joe Hackem nel 2005, Alex è il primo australiano a mettere piede a un Final Table del Main Event WSOP. Con $1.769.666 di vincite live, l’ultimo risultato alle WSOP di Lynskey risale al Marathon event dell’anno scorso, dove chiuse runnerup per $426,663.

Alex Lynskey

Joe Cada – 23,675,000 – Seat 8

Forse il giocatore che necessita meno presentazioni, ma quello di cui viene più facile parlare. Joe Cada ha fatto una cosa che nessun altro di questo Final Table può vantarsi: esserci già stato. Come sapete Joe è infatti il vincitore del Main Event 2009, il più prestigioso trofeo nel mondo del poker, e ha ora la possibilità di conquistarne un altro. Sono pochi i giocatori che possono vantare questo risultato. Dan Harrington vinse il Main nel 1995 per poi tornare ai Final Table del 2003 e del 2004, giocatori come Brunson e Chan vinsero due braccialetti del Main Event, Stu Ungar ne vinse addirittura tre, ma erano altri tempi. Ora i field sono molto più grandi e il livello molto più alto. Riuscire in questa impresa significherebbe entrare nella storia.

Joe Cada

Aram Zobian – 18,875,000 – Seat 6

È il più giovane giocatore al tavolo, con i suoi 23 anni Aram Zobian è un americano che vive giocando a poker, e ha appena più di $100.000 in vincite in tornei live. Il suo miglior piazzamento è un premio da $47.000 dopo aver fatto secondo in un No-Limit Hold’em Championship al MegaStack Challenge, Mashantucket. Questo sarà il quarto ITM di Aram in questa edizione delle WSOP, e senza dubbio la più ricca e soddisfacente.

Aram Zobian

Artem Metalidi – 15,475,000 – Seat 1

29enne di Kiev, Ucraina, Artem Metalidi partecipato alle WSOP da quando ha avuto l’età legale per farlo. Artem vanta oltre 2 milioni di dollari di vincite in carriera, il suo miglior risultato ammonta a $350,806 con un secondo posto al $3,000 No Limit Hold’em – Six Handed (Event #23) del 2012.

Artem Metalidi

Antoine Labat – 8,050,000 – Seat 9

Il secondo europeo al tavolo, Antoine Labat da Parigi porta avanti la tradizione di successi francesi, come i due finalisti dell’ultimo anno, Antoine Saout e Ban Pollack. In fondo la Francia è il 4° paese con più piazzamenti a premio alle WSOP (inclusi gli U.S.A.). Labat ha poco meno di $200.000 registrati in vittorie, ed è un numero che -almeno- verrà moltiplicato per sei volte alla fine di queste WSOP.

Antoine Labat

[Photo credit: Joe Giron/WSOP]

Lascia un commento

Related Posts