ISOP CHAMPIONSHIP 2017-2018 Evento 2 – Mario Cerchiara alza il trofeo, Mauro Costa runnerup

/ 237

NOVA GORICA (PKF News) – Cala il sipario su questo secondo evento ISOP Championship 2017-2018. Dei 17 giocatori approdati al Final Day, Mario Cerchiara riesce a farsi strada fino al testa a testa finale, sconfiggendo poi all’ultima mano del torneo Mauro Costa. Terzo gradino del podio per Mauro Mancin.

Sono 17 i giocatori che alla fine del 21° livello del Day 2 staccano il pass per il Final Day, momento cruciale del torneo, che si concluderà solo quando uno di questi metterà le mani sul trofeo di vincitore del Main Event.

Non passa troppo tempo dall’apertura delle buste prima di trovare un po’ di action. I protagonisti di questa ultima giornata di giochi infatti iniziano subito a fare sul serio, e nel corso del primo livello abbandonano già il campo Davor Bozilovic, Michele Merra e Salvatore ‘toreboxe80’ Erittu, che rimasto con 19 bb ripone le sue speranze in un KQ♠ che, purtroppo per lui, non basta a sopraffare l’AA♦ di Mauro Mancin.

Arriva poi il turno di Mirela Mountean e di Morgan Naponiello, eliminato da Andrea Sorrentino con K♣J♣ contro QQ♣ La tensione si fa alle stelle all’avvicinarsi del Final Table, e Andreja Klasovic e Luigi Dalla Costa si arrendono proprio in questa fase del torneo lasciando gli ultimi dieci giocatori a contendersi il trofeo.

È qui che arriva il momento dell’eliminazione del vincitore del Campionato Italiano Deep 2016 Andrea Sorrentino, il cui stack già ferito in precedenza da una serie di mani negative, finisce nelle mani di Loris Scattolin, mentre poche mani dopo Mauro Mancin vince un coinflip che costa il torneo a Maria Elena Giunchi e permette a Mancin di accedere al Final Table da chipleader.

Il TV Table di Loris Scattolin dura poche mani, condannato all’ottavo posto da un full di Mancin con 4-5 contro l’A-A di Loris, e non troppo tempo dopo anche Robert Kolarec cede con J-6 contro l’A-7 di Armando Masci.

Al sesto posto si ferma invece Simone D’Alonzo, condannato da un coinflip contro Mauro Costa AK♣ contro 10♠10, e in quinta posizione troviamo Masci, anch’egli eliminato da Costa nel più classico dei coinflip (A-K vs. Q-Q). Masci arriva così alla fase più hot del torneo con un ottimo vantaggio di chips.

È Andrea Iocco ad uscire in quarta posizione, in un colpo A-Q contro A-K di Mario Cerchiara, lasciando così i restanti tre a spartirsi le posizioni del podio.

Uno squeeze con A-9 ferma la corsa di Mauro Mancin in terza posizione, condannato dalla coppia di 10 di Mario Cerchiara, che approda all’Heads-Up finale con un vantaggio in chips di 3:1 contro Mauro Costa.

L’Heads-Up conclusivo è combattuto, Costa riesce a recuperare un po’ di vantaggio portandosi a 4.5 milioni contro 7.5 milioni di Cerchiara, ma alla fine è comunque quest’ultimo a vincere il torneo in grande stile siglando il colpo finale con la miglior starting hand, AA♣, e Mario conquista così ottimi punti per la classifica POY e per il Bologna Poker Team

Classifica finale:
1° –  Mario Cerchiara
2° –  Mauro Costa
3° –  Mauro Mancin
4° –  Andrea Iocco
5° –  Armando Masci
6° –  Simone D’Alonzo
7° –  Robert Kolarec
8° –  Loris Scattolin
9° –  Maria Elena Giunchi
10° –  Andrea Sorrentino
11° –  Luigi Dalla Costa
12° –  Andreja Klasovic
13° –  Morgan Naponiello
14° –  Mirela Mountean
15° –  Salvatore Erittu
16° –  Michele Merra
17° –  Davor Bozilovic
18° –  Alberto Mengozzi
19° –  Francesco Fumanti
20° –   Aurelio Pollino
21° –  Federico Merlin
22° –  Massimo Minganti
23° –  Marco Bandieri
24° –  Lorenzo Laganà
25° –  Nicola Benedetto
26° –  Simone Muratori
27° –  Choi Kyung Ok
28° –  Luca Gualtieri
29° –  Nevis Alvisi
30° –  Neimo Gaulhofer
31° –  Helmut Hoflehner
32° –  Carlotta Maffini
33° –  Samuel Murer
34° –  Pietro Bolzanello


Lascia un commento

Related Posts